Trapianto Di Capelli

Finalem hair transplant man1

Trapianto Di Capelli: La Cura Definitiva Alla Calvizie

Il trapianto di capelli può essere considerato il procedimento chirurgico che rappresenta la soluzione permanente alla calvizie. Questo procedimento appartiene alla branca della microchirurgia e può essere eseguito in un ambiente chirurgico ospedaliero, clinico, poliambulatorio, e così via; infine, può essere eseguito in qualsiasi centro medico specializzato e preparato per fare un’operazione di questo genere.

La procedura microchirurgica assicura che il trapianto di capelli venga fatto, a differenza della chirurgia tradizionale, attraverso tecniche chirurgiche minime. Quest´operazione viene presentata come la soluzione permanente per la calvizie maschile, clinicamente conosciuta come “alopecia androgenetica”. A far uso di questa procedura chirurgica di trapianto capillare, possono essere anche coloro che hanno perso i capelli a causa di una malattia o di un incidente.

Tecnica FUE per il trapianto di capelli.

La procedura del trapianto capillare é stata sviluppata anni fa, ma dalla metá degli anni ´90 è diventata più famosa, prendendo piede e sviluppando tecniche che ancora oggi giorno si usano in tutto il mondo.

Negli anni ´90, la tecnica FUT ha dominato la scena per quanto riguarda il trapianto di capelli; questa è stata sostituita dalla tecnica FUE negli anni 2000, che si è affermata pienamente nello svolgimento di questa operazione nell´anno 2005. Con gli anni, questa tecnica é stata perfezionata, conservando i principi di base.

Oggigiorno, la tecnica FUE è considerata il gold standard nel procedimento di trapianto capillare, essendo la tecnica più avanzata finora ed essendo quella che garantisce i risultati migliori e più naturali ai pazienti che soffrono di alopecia. Uno delle principali fattori di merito della tecnica FUE è che non lascia moleste cicatrici, quelle che lascia si vedono soltanto attraverso lenti d´ingrandimento. Inoltre, ha tempi di guarigione previsti molto ridotti rispetto alle altre tecniche.

L’evoluzione dei dispositivi medici utilizzati nella procedura di questa tecnica ha dato un maggiore successo alle operazioni realizzate con la stessa. La diversitá di nuovi strumenti ha fatto ció che la tecnica FUE possa essere eseguita con varie modalitá:

  • FUE classica, usando un micro motore.
  • FUE robotica.
  • Tecnica DHI o FUE praticata con impiantatori Choi.
  • FUE zaffiro o FUE praticata con lame in zaffiro.

L´uso del anestetico durante i trapianti di capelli.

Prima di estrarre i follicoli piliferi dalla regione di cuoio capelluto denominata “regione donatrice” e formare i siti che li riceveranno nella “regione ricevente”, deve essere effettuata l´anestesia locale. Essendo questa iniettata direttamente nel cuoio capelluto, sono necessari solamente pochi minuti per cominciare l’operazione.

Per i pazienti che hanno paura delle siringhe e del lieve dolore della puntura, ci sono altre alternative che possono essere messe in pratica senza nessun problema. Un esempio abbastanza efficace è la sedazione.

Come viene eseguito un trapianto di capelli?

Fondamentalmente, ci sono 3 grandi fasi nella procedura del trapianto di capelli:

  1. Estrazione dei follicoli piliferi: la tecnica FUE estrae un follicolo per volta.
  2. Incisione.
  3. Impianto dei follicoli piliferi.

Ma tutto il processo del trapianto di capelli viene eseguito tenendo in conto 7 fasi:

  1. Visita: in questa fase il medico parla con il paziente e crea il piano basato sulle sue necessitá di capelli.
  2. Preparazione: la zona del tessuto capelluto si sterilizza e si applicano gli anestetici.
  3. Estrazione: si estraggono i follicoli piliferi dalla regione donatrice del paziente.
  4. Incisioni: seguendo la direzione naturale dei capelli del paziente, si realizzeranno gli innesti nella regione ricevente.
  5. Trapianto: i follicoli piliferi si inseriranno nei siti riceventi seguendo la posizione e l’angolo naturale dei capelli del paziente.
  6. Processi postoperatori: comprendono la medicazione e il trattamento della zona trapiantata al fine di accelerare il recupero della stessa.
  7. Cura postoperatoria e lavaggio dei capelli: per i seguenti 15 giorni dal trapianto, il lavaggio deve realizzarsi con la massima delicatezza possibile.

Estrazione dei follicoli piliferi.

La tecnica FUE consente un maggior successo estetico dovuto al fatto che ogni follicolo pilifero viene prelevato individualmente e direttamente dal tessuto senza prelevare una striscia di tessuto, ma realizzando delle piccole incisioni circolari. Il rischio di cicatrici e altre complicazioni viene eliminato grazie a quest’ultima tecnica.

Gli aghi da usare devono essere appropriati rispetto alle dimensioni dei follicoli piliferi. Normalmente si utilizzano aghi che vanno da 0,7 mm. a 1,0 mm, per consentire l´estrazione di 3 a 5 capelli per ogni follicolo pilifero. Il successo del procedimento si basa anche su l’acutezza delle lame a usare. Qualsiasi danno follicolare deve essere evitato al fine di consentire il successo del trapianto.

Finalem hair transplant men

LOOKING FOR HAIR TRANSPLANTBEARD TRANSPLANTDHI METHODEYEBROW SPECIALIST?

Preparazione della regione ricevente attraverso le incisioni.

Nella popolare tecnica FUE, queste incisioni si realizzano mediante l’uso di bisturi in acciaio, considerando la precisione, direzione e angolo naturale dei capelli (permettendo ai capelli trapiantati di crescere nella loro direzione naturale). Dopo avere realizzato un centinaio di incisioni, i bisturi in acciaio vengono sostituiti. Nella tecnica FUE in zaffiro, le lame utilizzate sono più lisce e affilate, e si possono quindi utilizzare meno lame in una stessa operazione.

Impianto dei follicoli piliferi.

L’ultima fase di questo procedimento chirurgico é l’impianto dei follicoli piliferi raccolti nella regione ricevente. Questo processo viene eseguito inserendo i capelli con un angolo tra i 40 e i 45 gradi all’interno delle incisioni previamente fatte e tenendo in conto la direzione naturale di crescita dei capelli.

Altre cose a considerare sul trapianto di capelli.

  • Normalmente si dice che il trapianto di capelli puó essere fatto a persone che abbiano un´etá compresa tra i 20 e 60 anni, ma questo non è un obbligo. Ci sono casi di pazienti molto più anziani, fermamente desiderosi di realizzare il trapianto. In questi casi, se lo specialista considera che gli esami e i test clinici del paziente siano soddisfacenti, si procederà con l´intervento.
  • Un intervento di questo tipo ha una durata media di 6 o 8 ore, ma in alcuni casi può durare di meno o di più.
  • La ragione per cui si effettua questa operazione in un ospedale completamente attrezzato é per rispondere in fretta a possibili complicazioni.
  • Un medico specialista e almeno 3 tecnici sono presenti durante l´intervento capillare.
  • Dopo l’operazione, il paziente potrá vedere risultati dopo 6 mesi, potendo anche vederli dopo 18 mesi dal trapianto.
hair-transplant_dhi_Fue

La tecnica FUE e i suoi vantaggi.

  • Soluzione permanente della calvizie maschile moderata.
  • Il risultato finale del trapianto di capelli è una chioma più naturale e densa.
  • I pazienti sperimentano disagio e dolore minimi, e l’operazione si conclude senza lasciare brutte cicatrici esterne.
  • I tempi di recupero dopo il procedimento chirurgico sono abbastanza rapidi, permettendo al paziente di ritornare alla normale routine dopo pochi giorni.
  • L´area donatrice del paziente non soffrirà nessun cambiamento estetico.
  • Il 98% degli innesti crescerà seguendo le caratteristiche naturali del paziente.

Che ci vuole per avere successo con la tecnica FUE?

Esperienza sul campo: il medico specialista nel trapianto di capelli dovrà avere molti anni di esperienza, aver lavorato con centinaia di pazienti diversi con caratteristiche alcune piú normali e altre piú rare. Questa esperienza aiuta a identificare le caratteristiche di ogni paziente per poter realizzare il piano con la tecnica corretta per loro.

Professionalitá con il procedimento e i pazienti: soltanto un team formato da specialisti e assistenti potrá realizzare questa procedura chirurgica. Una squadra con tali capacità potrà esaminare ed effettuare la diagnosi corretta per ogni paziente, per poi dare i giusti consigli e istruzioni su cosa si dovrebbe fare prima e dopo l´intervento chirurgico. Finalmente, un ottimo team specializzato non solo pensa al risultato finale del trapianto, ma anche della salute in generale del paziente.

Maestria: una buona mano e comprensione estetica potranno dare al risultato finale del trapianto un aspetto naturale e compatibile con il viso del paziente.

Capire al paziente: la prima fase di questo processo è la visita medica. Durante questa, è molto importante capire il paziente e considerarlo come un´entitá integrale per poter elaborare un piano d’azione secondo le sue necessitá.

Altre regioni donatrici che aumentano il successo del trapianto di capelli.

Alcune volte, la regione posteriore della testa non possiede la sufficiente densitá di capelli per coprire tutta la regione ricevente, facendo in tal modo sì che il trapianto di capelli non abbia successo. Per poter realizzare una procedura corretta, che abbia la maggior probabilità di successo possibile, si possono usare altre parti del corpo per ottenere i follicoli piliferi.

La barba: in pazienti con una regione donatrice debole o quando la calvizie affetta una zona ampia, l´uso dei follicoli piliferi della barba viene considerato come una fonte alternativa. Questi follicoli sono piú densi e hanno una fase di crescita piú lunga rispetto a quelli presenti nella zona posteriore della testa. Per questi motivi, questi capelli vengono trapiantati nella regione mediale e superiore della chierica. Comunque sia, questi non sono l’opzione migliore per fare il trapianto.

Peli del corpo: questi sono considerati una terza opzione donatrice, soprattutto quelli del torace, e fanno dividere gli specialisti in varie correnti. Come quelli della barba, i follicoli del petto sono piú spessi che quelli che si trovano nel retro della testa, ma hanno una fase di crescita piú breve. Per questi motivi, questi non possono essere trapiantati nella regione anteriore della testa. Un’altra cosa da considerare è che questi capelli, dopo 2 o 3 anni del trapianto capillare, potrebbero cadere, ma di questo non si è sicuri.

LOOKING FOR HAIR TRANSPLANTBEARD TRANSPLANTDHI METHODEYEBROW SPECIALIST?

Switch The Language